Ricevo spesso delle domande inerenti ai giochi di ruolo e per non dovermi ripetere ancora e ancora, ho stilato una lista delle domande più frequenti a cui rispondo.

Eccole:

Sono un neofita, posso provare un gioco di ruolo?

Si, l’importante è essere consapevoli del proprio ruolo e cercare di lasciarsi andare al gioco stesso. Non esiste un “livello” di esperienza per iniziare. In sessione sono comunque io a dirigere, lasciati condurre. E anche se giochi privatamente, prova, potresti scoprire nuovi aspetti della tua sessualità.

Mi piace il gioco X, ma non pratico Y, è comunque possibile giocare a X?

A meno che non si tratti di un gioco incentrato su una pratica specifica, non c’è un limite di pratiche che si possono inserire in un gioco. Basta usare la fantasia.

Durante la sessione devo ripetere le frasi che sono scritte nel gioco?

Solo se strettamente necessarie al gioco stesso. I giochi che scrivo sono tracce a cui ispirarsi, io personalmente non seguo un canovaccio.

Vorrei provare un gioco di ruolo con la mia compagna/il mio compagno ma è vanilla. Potrebbe piacerle/gli?

Dipende dall’intimità della coppia. Potrebbe essere un’occasione per svelare al partner alcune fantasie. L’importante è che ci sia sempre rispetto reciproco e consensualità.

Perché nei giochi del blog non c’è il finale?

Mi piace lasciare un finale aperto all’interpretazione del lettore. Qui non troverete la “pappa pronta”.

Mi incuriosisce l’idea di provare ma temo sia una recita. E’ così?

E’ un dubbio molto limitante. E’ chiaro che in un gioco di ruolo i partecipanti ricoprano ruoli differenti da ciò che sono realmente. La “recita” con connotazione negativa si realizza dal momento in cui il sub o dom non riescono a immedesimarsi e a fare proprie le emozioni del personaggio che interpretano.

Non dispongo di un ambiente adatto per mettere in scena il gioco X, come posso fare?

Usa la fantasia. Ci sono mille modi per trasformare anche l’ambiente meno consono in uno spazio perfetto.

<<Tutto chiaro? Se hai altre domande scrivile nei commenti!>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.