Film tema BDSM

“Downloading Nancy” di Johan Renck (2008)

In questo film il BDSM è veicolo per raccontare una storia di profondo dolore che la protagonista mette in scena attraverso atti di autolesionismo e masochismo. estremo.

Non c’è un giudizio morale su ciò che riguarda il Bdsm, per cui il film resta godibile anche per gli appassionati di questi mondo.

Quattro personaggi chiave:

Nancy, la protagonista; Albert, suo marito; Louis, il master; Carol, la psicologa.

Nancy soffre per un trauma irreversibile e che l’ha portata a identificarsi con l’idea che l’amore è dolore. Una condizione, l’amore, che pensa di poter afferrare solo per brevi dolorosi istanti ma che in realtà non le sarà mai concesso di provare in modo assoluto.

Nancy è totalmente egoriferita, è incapace di vedere chi la circonda, tanto da non concedere a nessuno la possibilità di aiutarla ad uscire dal suo vortice. 

Albert, il marito, è un uomo disfatto, disilluso, che porta avanti la messa in scena del matrimonio per motivi che nemmeno lui comprende. E’ passivo e Nancy lo sa bene, per questo lei si rivolge a Louis, un master, che la prenda con sé per realizzare delle fantasie sadomasochistiche via via sempre più estreme.

Il master, Louis, si rivelerà il personaggio più onesto e capace di assumersi le proprie responsabilità.

Infine Carol, la psicologa, appare solo nei flashback delle sedute che fa con Nancy: lei è lo spettatore annichilito dalla consapevolezza di non poter fare nulla davanti ad un certo destino.

Tutta la ricerca di libertà che muove Nancy viene descritta da scene fredde anche nei toni.

E’ solo nelle sequenze con il master che le cose cambiano: lui  è conscio delle proprie perversioni ed accetta quelle della donna, cercando di offrile una parentesi di serenità distante dal quel senso di inadeguatezza che il rapporto con il marito ha acuito nel tempo.

Molto bella una scena di erotismo sado/maso in cui Nancy, ad occhi bendati, viene condotta da Luis alla scoperta di punizioni / piacere.

Un dialogo chiave che non vi descrivo e che potrete conoscere solo guardando il film.

Non ho altro da aggiungere, per cui guardatelo e riflettete.

>>clicca qui per il trailer<<

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.